Sagra alla Madonna del Lares

In Primo Piano

Prossimi imperdibili appuntamenti:

- Biglietti vincenti Sottoscrizione a Premi 2017 della Proloco Bolbeno.

- Biglietti vincenti Sottoscrizione a Premi 2017 del Coro Cima Tosa Bolbeno.

 

... chi ama il proprio paese, chi conosce il territorio e le sue ricchezze, chi desidera vederlo vivere e vuole evitare che vada perso quanto mantiene di antico, di storico, di tradizionale e culturale, costui non può che impegnarsi per offrirlo all'attenzione di tutti...

Novità

 

 

SAGRA ALLA MADONNA DEL LARES

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si tratta dell’ultimo appuntamento, in ordine cronologico, che ormai tradizionalmente la Pro Loco Bolbeno propone durante la stagione estiva e si svolge ogni anno nei giorni 15 e 16 agosto presso il Santuario Madonna del Lares.
Un po' di storia

Documenti ufficiali testimoniano come questa festa venne celebrata anche durante il ventennio fascista. Infatti, in una lettera fatta pervenire dall’allora Ministero Fascista del Turismo alle autorità locali, venne sancito lo svolgimento di tre festività in Trentino e accanto a celebrazioni del calibro di “Notte di Fiaba” in Riva del Garda e di “Festa d’Istà” in Val di Fassa, compariva, appunto, la “Festa di San Rocco” in Bolbeno. San Rocco, santo francese e adorato dalla Chiesa cattolica come protettore degli appestati, a Bolbeno è venerato in particolare dalla metà del 1600, allorquando il Paese fu miracolosamente risparmiato dalla tremenda peste di quegli anni. Gli abitanti della borgata infatti, vedendo avvicinarsi alle loro case il tremendo morbo, riuniti in preghiera fecero un voto a San Rocco affinché li salvasse dalla dilagante epidemia. La loro preghiera fu ascoltata e Bolbeno, con tutti i suoi abitanti, fu risparmiato dalla grande pestilenza. Così, in segno di riconoscenza ogni anno il 16 agosto tutto il paese si recava in processione al Santuario Madonna del Lares, dove si teneva la Santa Messa, cui faceva seguito il ritorno in paese sempre in processione. Tale tradizione si mantenne intatta fino agli anni Settanta del Novecento, quando, per una molteplicità di ragioni, venne abolita la lunga processione e si optò per l’organizzazione (estesa anche a Ferragosto) di quella che è ormai sentita come la seconda “Sagra” del paese con pranzo, spaccio bar e giochi vari. Oltre tre secoli sono dunque passati, ma sembra proprio il fascino di questo storico festeggiamento, in un ambiente puro ed incontaminato, al fresco riparo di maestosi larici, sia rimasto immutato nel tempo, anche grazie contributo dei volontari della Pro Loco Bolbeno che, fin dalla nascita dell’associazione, non hanno mai smesso di credere ed investire in questa apprezzata festività.
 

Il classico programma della manifestazione prevede, per il giorno 15, la Santa Messa, cui farà seguito, il sempre delizioso pranzo a base di polenta, braciola, salamella, cotechino, crauti, peverada e spressa preparato con premurosa cura dai celebrati “cheffs” della Pro Loco Bolbeno. Il pomeriggio si esibisce nella Chiesetta della Madonna Il Coro Cima Tosa di Bolbeno ad ore 14.45. Per il giorno 16 il programma è ancor più ricco visto che, oltre a pranzo e Santa Messa, grandi e piccini, maschietti e femminucce, avranno l’occasione di partecipare alla tradizionale corsa podistica non competitiva che si disputerà nel primo pomeriggio lungo l’incantevole sentiero nei dintorni del Santuario. Naturalmente funzionerà un fornitissimo spaccio bar e, per i più golosi, verranno distribuite gustosissime crepes con marmellata o nutella.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookies tecnici.

Il sito consente l’installazione di cookies di terze parti anche profilanti (per es. google Analytics). L'uso del sito costituisce accettazione implicita dell'uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo