Il Capitello della Madonna del Lares

In Primo Piano

Prossimi imperdibili appuntamenti:

- Sabato 12 agosto: XXII^ Notte di Note con musica, vecchi mestieri e Capùs da Bolben! Scarica qui sotto il manifesto dell'evento!

- Martedì 15 e mercoledì 16 agosto Festa alla Madonna del Lares con Pranzo con prodotti tipici trentini, concerto del Coro Cima Tosa il 15 e gara podistica il giorno 16.

 Vi aspettiamooooooo!!!

... chi ama il proprio paese, chi conosce il territorio e le sue ricchezze, chi desidera vederlo vivere e vuole evitare che vada perso quanto mantiene di antico, di storico, di tradizionale e culturale, costui non può che impegnarsi per offrirlo all'attenzione di tutti...

Novità

El capitèl de la Madòna

Effettuare un'indagine storica su questo capitello è un'impresa molto ardua. Tutta la documentazione scritta, pressuponendone l'esistenza, probabilmente fu bruciata dal violento incendio che nel 1843 colpì l'intero paese. Quest'ipotesi viene rafforzata dalla certezza che anche i documenti sul vicino santuario sono andati persi nella stessa occasione. Si ritiene che il capitello della Madonna sia precedente rispetto all'omonimo santuario (che risale al 1550-1600, come semplice cappella, e al 1850, come l'attuale chiesa) ma ovviamente si tratta sempre di supposizioni e reminescenze poco chiare.

Bisogna però notare che questa ipotesi per molti versi è contraddittoria rispetto alla tradizione della nascita della chiesetta. La leggenda parla infatti di pastori che trovarono il quadro della Madonna del Rosario in un luogo adibito al pascolo, caratterizzato solamente da prati e larici, considerato, dagli stessi contadini, poco adatto, troppo nascosto per esporre quell'immagine sacra. Un capitello costruito in quel posto non avrebbe avuto nessuno scopo. La supposizione più fondata considerando sia lo stile neoclassico, sia i materiali usati, rimane quella che il capitello sia stato costruito dopo il santuario probabilmente come invito alla chiesa. Quest'ultima, infatti, fu ed è meta di varie processioni in partenza da Bolbeno soprattutto nella seconda domenica di luglio, sagra del paese, ed il sedici di agosto, sagra di S.Rocco, per ringraziare di essere stati risparmiati dalla pestilenza del 1630. Nel ricostruire la storia di questo capitello, purtroppo, anche l'immagine sacra che contiene non è d'aiuto perchè non si tratta di quella originaria. Sul retro del quadro (Madonna delle Grazie patrona di Ferrara) si può chiaramente leggere ¨Questo quadro è stato donato da Assunta Onofri nell'anno 1909. Restaurato da Luigi Franchini di Ferrara nell'anno 1973¨ Bolbeno 28 agosto 1973.

La ricerca e le foto del capitello della Madonna sono state realizzate da Collizzolli Mariacristina.

Questo sito utilizza cookies tecnici.

Il sito consente l’installazione di cookies di terze parti anche profilanti (per es. google Analytics). L'uso del sito costituisce accettazione implicita dell'uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo